Caro private banker, hai bisogno di noi (…ma forse non lo sai)

Bancadvice.it SAS

Prima società italiana qualificata come „procuratore „ professionista di private banker e wealth manager.

 

Chi siamo.
Un ristretto ma agguerrito team di professionisti con decennale esperienza in ambito bancario e
finanziario, diretti e coordinati dal dott. Antonio Mazzone. Collaboriamo con importanti studi legali,
fiscalisti, psicologici aziendali ed una software house serba (per la realizzazione del PB Italy Index
– algoritmo proprietario).

Cosa facciamo.
A differenza di un normale recruiter esterno ( retribuito dall’intermediario finanziario suo committente) noi rappresentiamo ed assistiamo i clienti “persone fisiche” private banker o wealth manager nell’individuazione, scelta e definizione del rapporto contrattuale-economico (ed i relativi corposi benefits) con la nuova società mandante e/o datore di lavoro. Forniamo ai nostri clienti la loro “quotazione di mercato”, attraverso il nostro modello indipendente di scoring, il PB Italy Index. Non intratteniamo rapporti economici diretti con intermediari bancari e/o finanziari. La nostra unica fonte di guadagno è la parcella pagata dal nostro assistito.

Come operiamo.
Grazie ad una intensa rete di contatti e collaborazioni, siamo in grado di dialogare con realtà consolidate e/o nuove ed innovative dell’industria del risparmio gestito e del private banking italiano ed europeo. Siamo in grado di svolgere tutte le fasi di avvicinamento alla potenziale azienda finale in modalità “undercover” con una tecnica analoga a quella del „mistery shopper”. Rilasciamo, nelle prime fasi di contatto con la potenziale controparte, solo profili (benchè curati nei minimi dettagli professionali) assolutamente anonimi per tutelare al massimo la riservatezza del nostro assistito. La peggior cosa che possa capitare, a questi livelli di professionisti, è che circoli anche solo il sospetto che il PB o WM si stia guardando attorno.

Perchè è dannatamente importante avere un procuratore professonista.
Il private banker e/o il wealth manager è un professionista che non vende prodotti, ma “compra” clienti
su un mercato complesso e difficile, quello dei HUNW. Il suo ” ranking” (rappresentato dal valore del suo PB Italy Index) é determinato da molte variabili, che vengono recuperate ed analizzate scrupolosamente, anche attraverso la predisposizione di una serie di questionari altamente personalizzati.

L’ entità (A.U.M.) del portafoglio del PB o WM è un dato importante, unitamente però ad altri fattori quali (elenco indicativo ma non esaustivo): 1) la storicità del portafoglio clienti, 2) il tasso di rotazione dei clienti, 3) il grado di fidelizzazione degli stessi, 4) i tempi di acquisizione dei nuovi clienti con asset > 500.000 €, 5) la frammentazione del portafoglio, 6) l’età anagrafica dei clienti Top, 7) il tasso dei reclami, 8) il livello di formazione raggiunto dal PB/WM (n° dei corsi interni, n° corsi tenuti da società esterne non collegate, certificazioni possedute), 9) posizione rispetto alla media dei concorrenti presenti nella stessa area di riferimento, 10) il tasso di successo nella apertura di nuove posizioni (su base mensile/quarter/annuale).

Il professionista (PB o WM che sia) entra in contatto con noi e ci incarica di assisterlo perchè vuole davvero patrimonializzare il suo ” capitale” fatto di abilità negoziali, competenze tecniche, relazioni personali e professionali, “phisique du role”.

Ha consapevolezza che anche nel suo settore vale la regola di non meno di 3 ed al massimo 7 cambi di “casacca” in tutta la carriera lavorativa. E per fare questo l’assistenza di un team, di una società sua procuratrice, è fondamentale. Come lo è per ogni attività sportiva o meno inserita in ambiti estremamente competitivi e di altissimo livello.

Costi del servizio.
a) Fee di ingresso pari ad euró 1.750,00 + IVA (per i conferimenti di incarico perfezionati entro il 31.12.2017)
b) Success fee pari al 10% del valore complessivo degli economics pattuiti (e siglati con la nuova
controparte aziendale) al nettó della fee iniziale.

Durata.
Il conferimento di incarico termina alla scadenza del 18-esimo mese successivo alla data di
perfezionamento dello stesso e non è rinnovabile.

Precedente Imparare costantemente. E' indispensabile! Successivo Private banker, Digital/Risk/Compliance Specialists: forti assunzioni in vista in Italia.