Private banker, Digital/Risk/Compliance Specialists: forti assunzioni in vista in Italia.

Per far fronte al processo di trasformazione, gli istituti bancari italiani si stanno preparando ad importanti inserimenti di profili estremamente specializzati e con competenze tecniche
molto marcate.

Trend di selezione
Il settore del Banking sta attraversando un periodo di relativa incertezza economica: con l’evoluzione del processo di digitalizzazione che oggi caratterizza la quotidianità in ambito lavorativo, gli istituti di credito infatti sono costretti a subire profondi cambiamenti
per rimanere al passo con i tempi. Le figure maggiormente ricercate appartengono all’area della Compliance, del Risk Management e dell’Audit, poiché ricoprono un ruolo da attori principali nell’evoluzione del settore e nel continuo mutamento di regolamenti e direttive dettate da BCE

e Banca d’Italia.
Non registrano flessioni, poi, i professionisti dell’area Sales, in particolare avranno maggiori possibilità di inserimento quei profili esperti nella gestione di grandi patrimoni.

Nella top 3 dei lavori più ricercati ritroviamo al primo posto il Private Banker, seguito dal Risk Specialist e infine dal Compliance Specialist.

Al contrario, la parabola occupazionale è discendente per tutti coloro che operano all’interno delle filiali classiche – ad eccezion fatta per le figure commerciali –, poiché queste stanno attraversando un lento ed inesorabile declino.
Grazie alle nuove frontiere tecnologiche, l’operatività classica è infatti sempre più soppiantata dall’utilizzo dei servizi online.

Le figure meno ricercate sono quindi l’operatore di sportello, il direttore di filiale e il back office generalist.

 

Politiche retributive
Ottime retribuzioni per quei professionisti che ricoprono i ruoli di Private Banker, Risk Manager e Compliance Manager. Gli stipendi diventano decisamente più contenuti per le figure professionali di stampo più “tradizionale” (operatore di sportello, back office generalist e customer service).

Professionista ideale
In un contesto sempre più “global”, gli interlocutori risultano dislocati molto spesso fuori dalla realtà nazionale: per questo motivo è essenziale la conoscenza della lingua inglese. Inoltre, il mercato richiede professionisti con competenze tecniche sempre più specifiche e capaci
di reagire proattivamente alle novità di un mercato in continua evoluzione.
Richiesta la laurea in Economia in tutte le sue declinazioni più tecniche, meglio se accompagnata da un Master specifico nel settore.

Scenario futuro
Risulta difficile fare previsioni a breve termine sul futuro del settore data l’attuale incertezza dello scenario finanziario e bancario in generale. L’introduzione delle nuove normative
contribuirà a cambiare ulteriormente un settore già in continua evoluzione.

Tra le professioni più ricercate nel prossimo futuro, troviamo al primo posto il Digital Specialist, seguito dal Credit Specialist e infine il Private Bank e il Wealth Management.

 

Private Banking

Esperienza           Milano              Bologna               Roma                Torino
2-5 anni                 45.000 €           45.000 €              45.000 €          45.000 €
5-10 anni               75.000 €           75.000 €              75.000 €         75.000 €
>10 anni             100.000 €          100.000 €            100.000 €       100.000 €

Le retribuzioni indicate riflettono un salario mensile fisso lordo moltiplicato per 13.
Eventuali bonus o componenti salariali variabili su base annuale non sono stati considerati.
Fonte:  Hays Italia Salary Guide 2017

FOCUS A)

Quale pensa sia la via più facile per trovare un nuovo lavoro?
Società di ricerca e selezione                            60%
Contatti personali (passaparola)                      62%
Motori di ricerca dedicati al lavoro                  27%
Social network professionali (es. LinkedIn)     50%
Agenzie per il lavoro temporaneo                       3%
Contatto diretto con le aziende                          31%

Fonte:  Hays Italia Salary Guide 2017

 

FOCUS  B)

Quali sono secondo lei i benefits più allettanti che un’azienda potrebbe proporre?
Telefono cellulare                                    30%
Macchina aziendale                                 83%
Assicurazione sanitaria                           79%
Rimborso spesa                                       52%
Convenzioni con società di servizi        33%
Altro                                                           12%

Fonte:  Hays Italia Salary Guide 2017

 

 

 

 

Precedente Caro private banker, hai bisogno di noi (...ma forse non lo sai) Successivo Bancadvice.it SAS su Joebee